Castello di Donnafugata

Patrimonio Unesco
Situato nella omonima contrada ,a pochi chilometri da Ragusa,sorge il castello di Donnafugata.

Il castello immerso fra i colori tipici della campagna ragusana è circondato su tre lati da un immenso parco storico di circa 7 ettari. Quanto all’origine del nome "donnafugata " nonostante la storia popolare  lo faccia risalire ad un episodio che vede coinvolta la regina Bianca di Navarra in fuga dal castello, perché imprigionata(da qui donna-fugata) ,è da  ritenersi, invece che , il nome derivi dal termine arabo ‘Ajn as jafât’ cioè fonte della salute.

La storia del castello,le sue bellezze e i suoi periodi più vissuti ruotano attorno alla figura del  barone Corrado Arezzo ,  uomo dedito alla cultura,alla pittura,alla musica,alla poesia e anche alla politica. Le passioni del barone , la sua raffinatezza ed anche il legame con il Visconte de Lestrade sono evidenti in tutta la struttura la quale conta oltre 120 stanze suddivise su tre piani.

Di altissimo pregio sono la sala della musica(stanza più antica del castello le cui pareti sono affrescate e dipinte con la tecnica del ‘trompe l’oeil ‘), la sala degli stemmi (le cui pareti sono interamente ricoperte da oltre 700 riproduzioni di stemmi araldici delle famiglie nobili siciliane), il salone degli specchi ,la pinacoteca ( che raccoglie diversi dipinti in stile neoclassico ) e l’appartamento del vescovo.

Interessante anche il labirinto , sito nel parco che circonda il castello, realizzato con muri a secco e con forma trapezoidale che ricorda quella del  labirinto inglese di Hampton Court in Inghilterra.

RAGUSA

Patrimonio Unesco

MODICA

Patrimonio Unesco

CASTELLO DI DONNAFUGATA

Patrimonio Unesco

SCICLI

Patrimonio Unesco